Elena Quarta presenta la sua ultima ricerca

Il “Procedimento di conversione delle pene pecuniarie inevase”, l’ultimo lavoro di ricerca della scrittrice giuridica salentina Elena Quarta, presentato in un seminario internazionale.

Elena Quarta
Elena Quarta

Elena Quarta, laureata con lode e menzione speciale in Giurisprudenza presso l’Università del Salento e diplomata con particolare menzione presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali “Vittorio Aymone” della medesima Università, è autrice di testi giuridici e numerosi articoli pubblicati in riviste specializzate; studiosa del settore della esecuzione penitenziaria, è direttrice dell’area Derecho creativo dell’Istituto peruviano e docente della Scuola Superiore della Magistratura.

L’ultimo lavoro di ricerca della dottoressa Elena Quarta si intitola il “Procedimento di conversione delle pene pecuniarie inevase” ed è pubblicato da Key editore. Nel testo, l’autrice ricostruisce la procedura di conversione delle pene pecuniarie alla luce delle recenti modifiche legislative, colmando, in tal modo, il silenzio dottrinale e giurisprudenziale attorno alle questioni maggiormente dirimenti sollevate dalle innovazioni legislative sul tema della conversione delle pene per i condannati insolventi.

Di recente, il tema affrontato nel libro della dottoressa è stato oggetto di discussione in un seminario internazionale tenuto in remoto da Lima. Il seminario è stato introdotto dal professor Carlos Agurto Gonzales dell’Universidad Nacional Mayor de San Marcos in Perù. Sono stati analizzati gli interventi con cui la Procura della Repubblica presso la Corte d’appello di Reggio Calabria ha tentato di risolvere le problematiche dell’individuazione del pubblico ministero deputato ad attivare la richiesta di conversione della pena e la corretta individuazione del momento a decorrere dal quale considerare il termine di prescrizione delle pene pecuniarie.

Vi è stata anche una lectio magistralis di Antonella Massaro, Professoressa associata di diritto penale presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Roma Tre, che ha approfondito il rapporto tra sistema penale e pene pecuniarie valorizzando, in tal modo, il lavoro di ricostruzione storica compiuto dalla dottoressa Quarta. 

Elena Quarta durante il seminario internazionale

A seguire, l’avvocato Federico Ferraro, Garante dei Detenuti di Crotone nonché Presidente della Rete Scelgo Europa, ha posto l’attenzione sulla funzione rieducativa della pena e sul monito sollevato dalla Corte Costituzionale sull’inadeguatezza del sistema delle pene pecuniarie rispetto alle pene privative della libertà nelle due sentenze citate dalla dottoressa Quarta. 

Il testo di Elena Quarta diventa, pertanto, un utile strumento di comprensione per tutti coloro che, a vario titolo, sono chiamati ad occuparsi di questo argomento.

Silvia Giampà

 

Please follow and like us:

1 thought on “Elena Quarta presenta la sua ultima ricerca”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *