Como, nasce il parco letterario del lago: un viaggio nelle scienze umane da Plinio a Volta

La pinacoteca civica di Como

Verrà inaugurato domani, sabato 24 luglio, il nuovo Parco letterario comasco “Da Plinio a Volta. Viaggio nelle scienze umane”, promosso da Fondazione Alessandro Volta in collaborazione l’associazione Sentiero dei sogni nell’ambito del progetto “Pic-un tesoro di territorio” sostenuto da Regione Lombardia e Camera di commercio Como-Lecco.

Quella di domani, intitolata “Dante e i grandi comaschi. Un “folle volo” da Giovio a Terragni”, sarà la prima di otto passeggiate, tutte coordinate da Pietro Berra, giornalista, scrittore e presidente di Sentiero dei Sogni, nonché ideatore del Parco Letterario.

Saranno coinvolti ospiti locali e nazionali (scrittori, poeti, architetti, attori, esperti di paesaggi culturali) e, in diversi casi, anche abitanti dei luoghi attraversati. I comuni interessati sono al momento Como, Blevio, Brunate, Faggeto Lario, Nesso e Torno ma l’adesione al Parco Letterario è aperta a tutti gli enti interessati del lago di Como.

Il ritrovo è fissato alle 10 presso la Pinacoteca Civica di Como (via Armando Diaz 84); fine percorso alle 13 presso il Monumento ai Caduti di Como. Il percorso si svolgerà tra il centro storico e la zona a lago. Interventi di Paolo Brambilla, architetto, curatore di mostre su Sant’Elia e sui razionalisti e astrattisti comaschi. Letture di Lorena Mantovanelli. Caccia fotografica al Dante sul Duomo di Como con Mario Marinoni

Quota di iscrizione: 4 euro. I posti disponibili, a causa delle restrizioni anti-Covid, sono limitati a 40. Iscrizione obbligatoria tramite Eventbrite al link , per informazioni scrivere a info@sentierodeisogni.it 

Segnaliamo inoltre che in Pinacoteca è allestita la mostra temporanea “Capolavori a confronto. Uomini illustri in un viaggio immersivo tra Como e gli Uffizi” legata a Paolo Giovio e, di conseguenza, anche alla passeggiata.

Nel 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri, la passeggiata inaugurale è incentrata sull’inedito tema della relazione tra Dante stesso e alcuni dei personaggi comaschi che caratterizzano la storia della città nonché il Parco Letterario medesimo. Si parte da Paolo Giovio, umanista rinascimentale e fondatore del primo museo della storia che incluse Dante sia nella celebre collezione dei Ritratti degli uomini illustri, sia negli “Elogia”, le biografie dei personaggi effigiati, per arrivare fino al genio del Razionalismo novecentesco Giuseppe Terragni, che progettò una trasposizione architettonica della Divina Commedia, il “Danteum”. L’itinerario tra il centro storico e il lago, aperto in Pinacoteca con una proiezione e scandito da aneddoti e letture, porterà i partecipanti a compiere un piccolo “folle volo” tra la Como dei tempi di Dante e quella di Giovio e Terragni, con due omaggi a intellettuali di origine lariana (il poeta Giampiero Neri, che deve lo pseudonimo all’omonima fazione dei Guelfi fiorentini, e Maria Corti, la maggiore dantista del Novecento) e una caccia fotografica alla (presunta) statua di Dante sul Duomo di Como.

Di seguito il calendario delle passeggiate: 

Sabato 24 luglio – Como. Dante e i grandi comaschi. Un “folle volo” da Giovio a Terragni” (passeggiata creativa promossa da Fondazione Alessandro Volta), con la partecipazione di Paolo Brambilla (architetto) e letture dantesche di Lorena Mantovanelli

Domenica 29 agosto – Nesso. Nesso 1821: passeggiata letteraria ai margini del Grand Tour (passeggiata creativa promossa dal Comune di Nesso), con la partecipazione di Gigliola Foglia (guida turistica e scrittrice) e Laura Garavaglia (poetessa)

Domenica 12 settembre – Brunate loc. San Maurizio. Storie sommerse: da Volta alla Resistenza (passeggiata creativa promossa dal Comune di Brunate), con la partecipazione dello scrittore Mattia Conti (“Gli amanti sommersi”, Solferino Libri)

Sabato 9 ottobre – Palanzo. C’era un Volta a Palanzo. Passeggiata favolosa (passeggiata creativa promossa dal Comune di Faggeto Lario), con la partecipazione del poeta Vito Trombetta e di alcuni ex alunni della scuola primaria A. Volta di Palanzo 

Sabato 23 ottobre – Como. Da Plinio a San Carpoforo. A tu per tu con i protagonisti della Como romana (passeggiata creativa promossa dal Comune di Como), con la partecipazione di Clemente Tajana (ingegnere e architetto) e di Giancarlo Frigerio (presidente Società Archeologica Comense)

Domenica 31 ottobre – “Più bella della poesia è stata la mia vita”. Il Premio Merini celebra il decano dei poeti italiani Giampiero Neri, di origine lariana (evento promosso dal Comune di Brunate), con la partecipazione di Giampiero Neri e del suo biografo, nonché poeta e scrittore, Alessandro Rivali

Sabato 6 dicembre –  Como. Volta e Napoleone 220 anni dopo (passeggiata creativa promossa da Fondazione Volta), con la partecipazione dello scrittore Sergio Valzania (autore di “Napoleone” per Sellerio, “I 10 errori di Napoleone” e “Napoleone e la guardia imperiale” per Mondadori).

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.