Quando la poesia valorizza la natura

Emanuela Rizzo con i suoi collaboratori
Vi ricordate la bellissima iniziativa #iostoacasaequestaseravileggounapoesia dell’artista salentina Emanuela Rizzo, volta a restituire speranza e abbracciare virtualmente le persone con la poesia durante il periodo del lockdown?
La vulcanica Emanuela ha deciso di portarla avanti – supportata da tantissimi collaboratori – leggendo poesie all’aperto e valorizzando così la natura e i vari luoghi.
“Durante il lockdown abbiamo letto poesie utilizzando l’hashtag
#iostoacasaequestaseravileggounapoesia – afferma la Rizzo – 
Finito tale periodo ci hanno chiesto di continuare e lo abbiamo fatto con l’appuntamento settimanale, principalmente al giovedì, su Facebook, attraverso la stanza della poesia: trattiamo i più svariati temi, ponendoli in correlazione con la poesia e leggendo all’aperto, girando virtualmente l’Italia e non solo”.
A leggere le liriche non sono solo Emanuela e i suoi collaboratori, ma anche 
i vari seguaci dell’iniziativa sparsi per l’Italia e nel mondo, che continuano così ad “abbracciarsi” poeticamente valorizzando i luoghi del cuore di ciascuno. L’obiettivo è quello di sottolineare come la poesia non vada mai in vacanza e che tutto può essere poesia.
“Ringrazio i miei collaboratori che mi continuano a seguire con entusiasmo in questo percorso di condivisione e diffusione poetica, ossia Luca Ariano, Alessio Zanichelli, Rita D’Annunzio, Daniela Tateo – conclude la Rizzo – 
Prossimamente un’altra bella novità ci attende nel gruppo: la conclusione della tesi di Alessio Zanichelli sulla poetica di suo nonno, il poeta parmigiano estinto Attilio Zanichelli, molto amato da noi tutti e non solo. Continuate a seguirci!”
 
 
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.