Irene Milani presenta “Clinamen”, il suo ultimo libro

La prolifica scrittrice Irene Milani torna con un romanzo storico ispirato agli scavi estivi svolti nel 2000 a Forgaria nel Friuli, da lei stessa – allora studentessa universitaria – insieme ai suoi compagni, guidati dalla professoressa di archeologia Sara Santoro Bianchi.
Il libro si intitola “Clinamen” ed è uscito martedì 10 novembre, edito da Le Mezzelane.
“Si tratta di un’opera di fantasia – afferma Irene – in cui ho, tuttavia, cercato di ricostruire la vita nel 114 d.C. L’insediamento in cui vive la protagonista, Pulcheria, è ispirato ai risultati delle indagini archeologiche svolte nel sito di Castelraimondo“.
Clinamen, secondo Lucrezio, è la forza che in Natura dirige tutto. A volte spinge gli uomini su una strada inaspettata, come accade a Pulcheria, fanciulla romana dell’antichità.
Cresciuta selvatica e libera di giocare con i ragazzi del villaggio, finge che il momento del matrimonio non debba arrivare, fino a quando il padre la promette in sposa a un ricco uomo di Aquileia, costringendola a prendere coscienza della propria posizione nel mondo. Dovrà lasciare la casa natale e diventare la matrona di una delle domus più in vista della città, e per questo il futuro marito ordina che Demetrios, il suo fedele servo, le insegni a leggere e scrivere. L’animo della ragazza, però, non si apre solo alla cultura, ma la felicità, appena intravista, pare doversi arrendere alle rigide leggi che governano la societas romana, scritte dagli uomini per gli uomini. Rinuncerà Pulcheria ai suoi sogni, frutto dell’istinto, o deciderà di lottare contro il mos maiorum per scegliere il proprio futuro anche a costo di pagare un alto prezzo?
 
Il libro è disponibile sia in formato digitale, sia in quello cartaceo.
La versione digitale è acquistabile a questo indirizzo al prezzo di 4.49 Euro, mentre quella cartacea (disponibile dal 26 novembre al prezzo di 12 Euro) è ordinabile a questo link
A questo indirizzo, è possibile visionare il booktrailer.
 
 
 
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *