Orvieto, torna il Terrawine Festival al Castello di Titignano

Ritorna il Terrawine Festival – il Vino, l’Olio, la Terra, l’Umbria. La nuova edizione andrà in scena l’11 e 12 maggio a Orvieto, al Castello di Titignano, immerso nella natura e tra i vigneti, e affacciato sul lago di Corbara.

L’evento, dedicato all’agricoltura e al lavoro della terra, accoglie agricoltori, vini, oli e prodotti di qualità, per una due giorni di degustazioni, dibattiti, confronti e incontri informali con i produttori e acquisti diretti.

Il festival è un progetto del CTA Centro Turistico Amerino, finalizzato alla riscoperta e alla promozione del territorio, con la direzione di Salvatore Alfieri.

Dinamismo, contaminazioni culturali e trasversalità sono i capisaldi su cui si costruisce il progetto, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare la Terra: terra come cultura, terra come territorio umbro e dei Colli Amerini in particolare, terra come produzione agricola Made in Italy e base della nostra gastronomia, terra come culla delle nostre radici e del nostro futuro.

Punto cardine del progetto è la forte contaminazione tra terra, cultura e arte, perché Terrawine Festival vuole essere un contenitore dinamico, ricco di suggestioni e stimoli in grado di abbracciare non solo il
mondo enogastronomico, ma di declinarsi nei diversi ambiti della cultura.

Via dunque all’arte, alla letteratura, al design e a molto altro ancora.

La kermesse rappresenta l’occasione giusta per riscoprire un territorio ricco e sfaccettato, per assaggiare vini e prodotti della terra e confrontarsi direttamente con produttori e professionisti del settore attraverso
approfondimenti su vigne e territori, masterclass e degustazioni dedicate a temi diversi, laboratori, seminari e performance.

“Quest’anno Terrawine Festival – racconta il direttore artistico Salvatore Alfieri – vuole celebrare le donne del vino di tutta Italia e dare loro un giusto tributo per il valore nel manifestare la loro passione poi frutto di straordinari vini, contribuendo così alla crescita del settore italiano, plasmandolo sempre con più estro, capacità e naturale gusto femminile”.

Omaggio dunque alle donne del vino di tutta Italia e in particolare alla produttrice piemontese Chiara Soldati che, nell’anno del centenario della sua azienda, La Scolca, riceverà il premio Terra Eccellenza 2019.

Madrina della manifestazione sarà Marta Zoffoli, attrice appassionata di enogastronomia; saranno presenti inoltre la master sommelier Vania Valentini, la pittrice Elisabetta Rogai, le produttrici Marta Dominga, Enrica Cotarella e Chiara Soldati, la dottoressa Angela Canale, la wine business consultant Cristiana Lauro, la marketing manager Nerina di Nunzio, la fotografa Angelica Leik.

Degne di nota, le mostre e le presentazioni in scena: Mostra ENOARTE della pittrice fiorentina Elisabetta Rogai, Mostra “Progettare ciò che esiste” dell’architetto Ruggero Giuliani, presentazione del libro
fotografico “Orvieto tra cielo e terra” di Pasquale Comegna e Angelika Leik.

Al termine della due giorni di evento si terrà la Speciale Cerimonia di premiazione con l’assegnazione dei premi: Terrawine 2019, Terraolio 2019, Terra Amerina 2019.

Lo scenario è quello del Castello di Titignano che offre scorci di paesaggio umbro unici e spettacolari: una terrazza panoramica da cui si godono gli affacci sulle vigne e sul lago di Corbara. Costruito in epoca medioevale, dalla famiglia Montmarte, conserva intatte le atmosfere e le linee architettoniche originali. Le armonie delle forme dello stile romanico fanno da palcoscenico ad una vista panoramica su una vallata incontaminata. Oggi il Castello di Titignano, con il suo borgo, è una tra le più straordinarie location nel cuore dell’Italia.

Orari del festival: Sabato 11 maggio e domenica 12 maggio dalle ore 11.00 alle 19.30.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *