A Matera le opere dell’artista sardo Janas

Mare indifferenziato – Janas

Natura e ambiente al centro del lavoro dell’artista che parteciperà a Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

Dall’11 al 23 luglio prossimi, nell’ambito degli eventi di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, le opere pittoriche dell’artista cagliaritano Gesuino Pinna, in arte “Janas”,saranno ospitate nei locali della Biblioteca provinciale “T. Stigliani“– ex convento dell’Annunziata – siti in Piazza Vittorio Veneto a Matera.

La Biblioteca, considerata tra i luoghi simbolo della cultura, venne istituita nel 1933 per volontà dell’avvocato Pasquale Dragone, il quale vendette all’amministrazione provinciale la propria biblioteca di famiglia, costituita da oltre 4.000 volumi di diritto e classici italiani, arrivando oggi a custodire e rendere accessibili al pubblico oltre 40mila volumi.

Grazie al prezioso contributo dell’amministrazione provinciale, sono stati incrementati notevolmente i fondi per l’acquisto dei libri e per la promozione culturale; al fine di dare un impulso alla conoscenza della storia locale, inoltre, la biblioteca curò la ristampa di alcune opere fondamentali ormai fuori commercio: “Storia di Matera” di G. Gattini, “Storia dei popoli della Lucania e della Basilicata” di G. Racioppi, “Storia di Metaponto” di M. Lacava, “Uomini, aspirazioni e contrasti nella Basilicata del 1799” di T. Pedio, “Arte dei pastori” di E. Bracco e U. Annona.

La personale di Janas – artista conosciuto per la sua sensibilità ed il rispetto della natura e dell’ambiente – vuole rendere omaggio alla città di Matera e segue la partecipazione dell’artista alla 23esima Internationale Kunstemesse – International Art Fair Innsbruck 2019, successiva alla sua presenza alla 8va Biennale d’arte internazionale di Montecarlo.

L’evento di Matera segue nell’ordine temporale quello che si terrà a Cava de’ Tirreni nell’ambito del progetto culturale “Arte per la Giustizia”.

Gesuino Pinna è reduce da una serie di lusinghieri riconoscimenti in un breve arco di tempo: ha ricevuto il primo premio sezione pittura/astratto in occasione della terza edizioneBiennale d’arte contemporanea e del design di Salerno, è stato segnalato al 23° concorso Nazionale d’Arte Contemporanea SaturArte di Genova e ha ricevuto, inoltre, il diploma d’onore con menzione d’encomio al Premio internazionale Michelangelo Buonarroti.

L’artista sarà inoltre impegnato con una personale che si terrà a breve a Roma.

La produzione artistica, di matrice perlopiù concettuale, intende stimolare il rispetto della natura e dell’ambiente, anche attraverso l’educazione e il consolidamento di uno stile di vita eco-sostenibile.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *