Laives, Sigrid Plattner in mostra

Sigrid Plattner con Vittorio Sgarbi

“Astrid” è il titolo della mostra personale dell’artista altoatesina Sigrid Plattner, che aprirà l’anno nuovo a Laives (Bz). Il vernissage, fissato per le 18 di venerdì 17 gennaio, verrà presentato dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes alla Casa della cultura di Laives, in via Pietralba 29. Per l’occasione, Cesare Marchiori, al pianoforte, allieterà l’atmosfera e i visitatori con le sue raffinate armonie.

La mostra, voluta dall’assessore alla Cultura del Comune di Laives, l’avvocato Raimondo Pusateri,  prende il nome dell’amata sorella gemella di Sigrid, madrina spirituale dell’esposizione. La Plattner vanta una collezione di circa seicento quadri, tutti dipinti in acrilico su pannelli di compensato di varie misure. Con questa personale a Laives presenta le sue emozioni attraverso i colori. Nota ai più per la serie “I fiorellini”, simbolo contro la violenza di genere, l’artista è entrata di diritto nel mondo dell’arte per i suoi ritratti naif dagli sfondi intensi. Come se volesse catturare l’anima e darle un colore, Sigrid va oltre le apparenze e cerca quel fuoco, quella gioia di vivere che incontra durante la fase creativa.

Salvo Nugnes ha scritto a proposito dei ritratti esposti alla Biennale Milano e che ora fanno da manifesto alla personale: «Riprendendo la vivacità della Pop Art, Sigrid Plattner rende omaggio alla memoria della sorella con “Astrid”, raffigurandola come se si trattasse di un’icona dell’arte stessa. Protettore dell’ispirazione, il volto della giovane viene abbracciato da colori sgargianti nella loro essenza più pura. In questo, Sigrid Plattner afferma il suo profondo legame con l’arte, dichiarando di che natura sia: gioia nella sua più ingenua manifestazione, amore e gratitudine nei confronti della propria passione e di quanti la sostengano, ironia nel ripercorrere certi modelli imprescindibili, energia creativa in azione».

La mostra resterà aperta fino al 24 gennaio, dal martedì al sabato dalle 17 alle 19. La domenica dalle 10 alle 12. Ingresso libero.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *