Como, “Al cinema” con il quintetto di fiati Spirabilia

Gli Spirabilia con Debora Vallino al fagotto

Domani, mercoledì 3 luglio, presso la sede di Banca Generali a Como, si esibirà il quintetto di fiati Spirabilia, nell’ambito del Lake Como International Music festival, organizzato dall’associazione culturale Amadeus Arte.

I componenti dell’ensemble sono Giulia Perego (Flauto ed ottavino), Lorenzo Alessandrini (Oboe e corno inglese), Mauro Mosca (Clarinetto), Aldo Spreafico (Corno), Angelo Russo (Fagotto).

Vi siete mai chiesti come sarebbe un film privo di colonna sonora?
La cosiddetta “musica di sottofondo” presente in una pellicola cinematografica è ormai, automaticamente e spesso inconsciamente, parte integrante dell’opera stessa. Musica, recitazione e azione si fondono insieme per diventare un’unica arte… Ma è sempre stato così? Certamente no! Nei primi anni del ‘900, le pellicole erano mute e la musica suonata dal vivo. Dagli anni ’30 in poi, la musica da film ottiene un’identità propria, sviluppandosi parallelamente alla produzione cinematografica e riuscendo ad ottenere un proprio spazio “vitale”. L’arte cinematografica si sviluppa velocemente e di pari passo le composizioni a essa collegata, che divengono sempre più ricercate. Al giorno d’oggi, le cosiddette colonne sonore sono tra le musiche più ascoltate e ricercate in quanto spesso ci si immedesima in un film visto di recente e di conseguenza si cerca di riprodurre le atmosfere e i colori presenti nella pellicola anche nella vita reale. Ognuno di noi ha nel cuore le armonie di un determinato compositore cinematografico e spesso succede di dimenticare come originariamente siano state scritte per un film; un esempio su tutti è rappresentato dal celeberrimo tema di “Gabriel’s oboe” del film “The mission” composto da Ennio Morricone. In questa produzione, Spirabilia vuole ripercorrere la storia del cinema con il medesimo intento divulgativo che ha accompagnato le performance in questi 10 anni di attività. Il programma prevede l’esecuzione di alcune tra le più famose colonne sonore della storia del cinema che verranno introdotte e contestualizzate nel tessuto storico culturale in cui sono state scritte.

Il concerto è a ingresso gratuito nel giardino di Banca Generali, o, in caso di maltempo, al secondo piano dello stabile fino ad esaurimento posti.

Per prenotazioni ed informazioni è possibile contattare Mauro Oricchio di LarioIn a questo indirizzo.


***

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *