San Pietroburgo, Italia protagonista al VII forum culturale internazionale

un momento del concerto “La Magia degli Antichi Pianoforti”

 

Si è concluso sabato 17 novembre il VII forum culturale internazionale di San Pietroburgo. All’Italia il ruolo di Paese ospite della kermesse: tale status ha dimostrato ancora una volta le buone relazioni tra le due nazioni, nonché la cooperazione tra di esse.

Tra i compiti del Paese ospite vi era l’elaborazione di un programma volto a presentare al pubblico la propria cultura, attraverso eventi inseriti nella programmazione generale del festival.

In particolare, la giornata di giovedì 15 novembre è stata significativa dal punto di vista musicale, perché è stata presentata la mostra “Prodigioso Movimento. Paisiello e Cimarosa alla corte di Caterina II” e si è svolto l’esclusivo concerto  “La Magia degli Antichi Pianoforti”.

Pietro Folena, presidente dell’Associazione MetaMorfosi, che ha progettato la mostra ideata da Marc Innaro, ha così dichiarato: “Prodigioso movimento è la storia del grande movimento che i musicisti compivano per arrivare alla corte della zarina”.

La produzione è stata curata insieme al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, d’intesa con l’Ambasciata d’Italia nella Federazione Russa, l’Istituto Italiano di Cultura di San Pietroburgo e il Museo Hermitage

L’esposizione è stata inaugurata alla presenza del ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli; tale mostra ha permesso di riportare per la prima volta da Napoli i due “pianoforti a tavolo” originali, donati ai due compositori italiani Giovanni Paisiello e Domenico Cimarosa dall’Imperatrice Caterina II, come riconoscimento per il servizio prestato in qualità di musicisti di corte.

I due strumenti sono oggi custoditi nella collezione del Conservatorio della città partenopea, che vanta oltre 250 straordinari esemplari tra i quali anche un’arpa di Stradivari. La mostra, curata da Cesare Corsi, Luigi Ficacci e Tatiana Bushmin, ospita anche altri importanti pezzi di pregio tra dipinti, sculture e manoscritti autografi. Parte del budget dell’esposizione sarà destinato al restauro del pianoforte Cimarosa. A corredo della mostra anche un catalogo in doppia lingua pubblicato da Sandro Teti Editore.

A partire dalle 18.30, la serata è stata allietata dall’esclusivo concerto “La Magia degli Antichi Pianoforti”, realizzato dal Teatro Music Hall di San Pietroburgo con l’Orchestra “Severnaja Sinfonija”, sotto la direzione del Maestro Fabio Mastrangelo; la performance si è svolta nel Teatro del Museo Hermitage e ha visto risuonare ancora le note del “pianoforte a tavolo” di Paisiello.

L’evento ha visto la presenza di Lucia Borgonzoni, sottosegretaria alla Cultura e dall’ambasciatore Pasquale Quito Terracciano.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *